Infissi in PVC, sono realmente ecocompatibili?

 

Le Porte e le finestre in PVC sono sempre più diffuse. Questo materiale economico garantisce i più alti livelli d’isolamento termico, non ha bisogno di manutenzione e può essere personalizzato in infiniti modi diversi. Il PVC può essere impiegato in (quasi) qualunque elemento architettonico, dai serramenti fino ai sistemi oscuranti. Tuttavia vi è un argomento, riguardante questo materiale, che suscita sempre pareri contrastanti: Il PVC è ecocompatibile?

Sappiamo per certo che questo materiale non è biodegradabile, tuttavia può essere riciclato infinite volte ed ha una durata nel tempo maggiore rispetto a molti altri materiali impiegati nell’edilizia.

Precisiamo, tuttavia, che i costi di riciclaggio del PVC sono particolarmente elevati e non è sempre possibile recuperare il materiale gettato.

Infissi in PVC: prestazioni e durata

Nel confronto tra PVC ed alluminio dobbiamo prendere in considerazione tutte le caratteristiche dei 2 materiali. Recuperare l’alluminio costa meno rispetto al cloruro di polivinile, tuttavia la lega metallica ha una durata inferiore. In merito alle caratteristiche isolanti, il PVC è sicuramente superiore al metallo. L’alluminio nei serramenti e infissi porta alla creazione di ponti termici che possono innalzare notevolmente i costi di climatizzazione. Un’alternativa sono gli infissi in materiale combinato. Le finestre in Alluminio-Legno permettono di godere della resistenza del metallo e delle naturali caratteristiche isolanti del legno. Questa tipologia di infissi offre prestazioni notevoli ed una lunga durata, tuttavia, trattandosi di materiale combinato, il suo smaltimento sarà particolarmente difficoltoso.

PVC o alluminio

Scegliere tra infissi in PVC o alluminio non è così semplice. Prima di procedere con l’acquisto, dovrete valutare le diverse caratteristiche di isolamento, costo ed eco compatibilità dei due materiali.

 

Finestre e porte, quali sono i materiali migliori

Nello scegliere il materiale più indicato per i vostri infissi, dovete tenere in considerazione diversi aspetti quali: la classe energetica della casa, la sua dimensione e la potenza degli impianti di climatizzazione. Impiegare porte o finestre inadeguate, anche se realizzate con materiali naturali, aumenterà il dispendio energetico e, di conseguenza, il consumo di risorse.

Da come si evince in questo articolo, scegliere il materiale più ecologico per la casa non è cosa semplice. Gli infissi in PVC hanno i loro vantaggi ma, come accennato, il processo per smaltirli è molto costoso. L’alluminio può essere riciclato infinite volte, ma le sue prestazioni isolanti sono spesso inadeguate. Per migliorare le caratteristiche dell’alluminio, tuttavia, è possibile aggiungere all’interno del profilato una barretta termoplastica che interromperà il ponte termico.

Scegliete Navacchi Infissi di Cesena e Viserba di Rimini per porte e finestre facili da smaltire e delle più elevate caratteristiche tecniche.

pulsante navacchi