Detrazione al 110% per gli interventi al cappotto termico dell’edificio

Il decreto-legge rilasciato il 19 maggio 2020 ha introdotto il Super Ecobonus al 110%, che prevede una detrazione completa di tutte le spese riguardanti gli interventi al cappotto termico e la sostituzione degli impianti di climatizzazione.

La detrazione entrerà in vigore dal 1° luglio 2020 e riguarderà gli edifici unifamiliari e le parti comuni dei condomini.

Il bonus casa al 50%, il bonus facciata al 90% e le detrazioni per l’acquisto e l’installazione di infissi delle più elevate classi energetiche, rimarranno in vigore fino alla data stabilita nei rispettivi decreti.

Gli interventi compresi nella detrazione al 110%

Vediamo più nel dettaglio tutti gli interventi ammessi nella detrazione al 110%:

Attività sulle superfici opache atte a migliorare l’isolamento termico dell’edificio

I proprietari dovranno dimostrare che gli interventi al cappotto termico miglioreranno la classe energetica dell’edificio di almeno 2 categorie (da classe D a classe B, da classe C a classe A o A+), o porteranno l’edificio alla massima classe energetica possibile (A4).

Inoltre, i materiali impiegati nelle operazioni dovranno rispettare i criteri stabiliti dal decreto del Ministero dell’Ambiente rilasciato l’11 ottobre 2017.

Il Super Ecobonus prevede un rimborso completo tramite detrazioni IRPEF per tutti gli interventi atti a ridurre la dispersione termica dell’edificio, ad esempio la sostituzione di infissi, portoni, persiane e veneziane.

Il tetto di spesa massimo previsto dall’agevolazione è di 60.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

Sostituzione del vecchio impianto di climatizzazione

Il Superbonus prevede una detrazione del 110% per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con sistemi centralizzati di efficienza pari (almeno) alla classe A.

Sono inclusi nell’ecobonus gli impianti a pompa di calore, ibridi e geotermici, anche abbinati ai sistemi di accumulo tramite pannelli fotovoltaici (microcogenerazione).

La detrazione prevede un tetto di spesa massimo pari a 30.000 euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio. Il bonus comprende anche i costi sostenuti per lo smaltimento e la bonifica dei vecchi impianti.

Sostituendo il climatizzatore o intervenendo sul cappotto termico dell’edificio, è possibile inserire nel Super Ecobonus 2020 anche l’acquisto e la sostituzione degli infissi.

Per ulteriori informazioni, contattate Navacchi Infissi di Viserba. Saremo lieti di rispondere ad ogni vostra domanda, in merito alla nuova detrazione al 110%.

pulsante navacchi