Come scegliere il vetro per infissi

Che differenza c’è tra un vetro basso emissivo ed uno selettivo?

Una vetro camera doppia è sufficiente, o dovrei scegliere un modello triplo?

Abito in un bel quartiere, dovrei installare dei vetri antisfondamento, o dite che non è necessario?

Oggi, in televisione, ho sentito parlare dei vetri extrachiari, cosa sono? Dovrei installarli?

Queste appena elencate sono alcune delle domande più frequenti che i nostri clienti ci pongono prima di acquistare una nuova finestra.

Non che ci sia nulla di male. La vetro camera è forse il componente più importante dell’infisso, ed è perfettamente normale informarsi in merito ai vari modelli presenti sul mercato, prima di procedere con l’acquisto.

Scegliere il vetro per infissi

Iniziamo subito con il dire che: la scelta della giusta tipologia di vetro dipende soprattutto dalle caratteristiche della vostra casa.

Se abitate in zone climatiche fredde, avrete bisogno di finestre con un alto livello d’isolamento termico ed una vetro camera extrachiara, che vi permetterà di sfruttare il più possibile la luce del sole.

Coloro che abitano in case isolate, immerse nella campagna, di solito cercano cristalli antisfondamento, capaci di resistere a qualunque tentativo di effrazione.

Differenza tra selettivo e basso emissivo

I vetri selettivi sono realizzati attraverso un processo magnetronico che fissa sulla loro superficie degli ioni d’argento. Questi, riflettono le radiazioni solari proveniente dall’esterno e aumentano il livello d’isolamento termico della casa.

In parole povere: i vetri selettivi fanno entrare la luce del sole e lasciano fuori il calore.

I vetri basso emissivi vengono arricchiti con metalli nobili (argento, oro, ecc…) che intrappolano il calore all’interno delle stanze. Di conseguenza, la vostra casa risulterà più confortevole ed i consumi energetici legati alla climatizzazione caleranno drasticamente (fino all’85%).

Come regola generale, consigliamo i vetri selettivi a tutti coloro che vivono in ambienti molto caldi, e le vetrocamere basso emissive a coloro che abitano in zone fredde.

Temperato o antisfondamento?

Quando scegliete il vetro per infissi, è importante che teniate sempre in considerazione la sicurezza dei vostri familiari e dei vostri colleghi.

I cristalli temperati, detti anche “antinfortunistici”, in caso di rottura producono dei frammenti dai bordi non taglienti, che possono essere raccolti a mano.

I vetri antisfondamento sono composti da più lastre ad alta resistenza e non si infrangono neppure se colpiti con oggetti contundenti, come il piede di porco.

Questi appena elencati, sono solo alcuni dei vetri per infissi che troverete all’interno dello showroom Navacchi di Viserba.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci.

pulsante navacchi